Un telaio esposto al Museo della tessitura di Lamezia Terme Un telaio esposto al Museo della tessitura di Lamezia Terme

Il Museo della tessitura di Lamezia In evidenza

Un punto di una trama più complessa, di un ordito per arrivare a un tessuto e alla riscoperta di un mestiere antico, quello del tessitore. Un tempo tessere faceva parte dell’ordinario, oggi è spesso un’arte o un modo di essere artigiani in territori periferici o in botteghe sparse per il mondo. Un tempo era un modo unico per realizzare tutti i tessuti che indossavamo o usavamo, oggi è un modo per distinguersi dal normale o per esaltare un modo antico di lavorare la lana o altre fibre naturali. Tessere per rivivere un’arte, un mestiere, per far riscoprire ai giovani, ai turisti gli strumenti e le creazioni di questo antico modo di lavorare.

Con questi intenti è nato a Lamezia Terme, nel cuore del centro storico della zona Sambiase, un museo della tessitura. Oggi compie un anno e lo vuole enfatizzare con una serie di iniziative atte a diffondere e far conoscere l’arte della tessitura. Il museo è nato da un gruppo di tessitori e tessitrici con l’ausilio dell’Arsac, Centro sperimentale di Lamezia e la collaborazione del Comune della cittadina calabrese che ha messo a disposizione i locali in corso Vittorio Emanuele. Per l’anno di vita sono state previste una serie di attività dal 4 al 6 dicembre prossimi nella sede del museo con l’intento di diffondere l’arte antica e di fare il punto sul lavoro svolto.

Gli organizzatori dichiarano che «in un anno hanno realizzato tante piccole iniziative, percorso un pezzo di strada verso la valorizzazione di un mestiere, la tessitura, che rischia di scomparire e con esso tutti i saperi connessi. Vogliamo festeggiare questo anno di attività e di presenza nel cuore del centro storico, coinvolgendo le scuole, gli appassionati e chiunque condivide, simpatizza e sostiene questa iniziativa che si chiama Museo della Tessitura di Lamezia».

Il programma prevede per il 4 dicembre 2015 un corso di tessitura gratuito dietro prenotazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il 5 dicembre con inizio alle ore 10 ci sarà la premiazione delle classi vincitrici del concorso “Intrecciando Riciclando”. In quella occasione, è prevista la partecipazione del sindaco di Lamezia Paolo Mascaro e del direttore generale dell’Arsac Italo Antonucci. Nel pomeriggio dello stesso giorno verranno esposti i tessuti degli artigiani del settore.

Giorno 6 dicembre con inizio alla ore 16 saranno presentati dei manufatti con a tema la giacca, verrà valutato quello più innovativo a opera di un comitato tecnico composto da Graziella Guidotti, Patrizia Casini e Luigia Iuliano. A seguire la relazione di Patrizia Casini intitolata “Il modulo geniale dei tessuti paesani”. Dalle ore 19, poi, verrà effettuata la sfilata.

L’iniziativa è promossa dal Museo della Tessitura con la collaborazione dell’Ecomuseo Luogo della Memoria, dal Coordinamento Tessitori e dall’Arsac Calabria, Centro sperimentale di Lamezia Terme.

Kleos Tv