Le nuove politiche attive del lavoro In evidenza



Il dlgs 150/2015 ha introdotto nuove disposizioni per il riordino della normativa in materia di servizi per il lavoro e di politiche attive. A breve saranno emanati i regolamenti che renderanno pienamente operativo quanto contenuto nel decreto. Se ne parlerà lunedì 13 giugno 2016 a Milano (Hotel Michelangelo, dalle 9 alle 13) nel corso di un convegno organizzato dalla rete Patto Lavoro Lombardia (PLL) a cui aderiscono i principali centri privati accreditati per il lavoro.

In questo momento così cruciale per il ridisegno delle politiche attive per il lavoro, la rete PLL intende costruire un modello replicabile a livello nazionale in cui siano chiari i ruoli che distinguono l’operato dei centri per l’impiego pubblici da quelli privati. I primi, secondo i membri di PLL, dovrebbero proseguire nella loro azione di controllo e di verifica, mentre i secondi avrebbero il compito di erogare servizi mirati di accompagnamento al lavoro sulla base di target, territorio, fabbisogni occupazionali delle imprese.

«Il sistema in cui operiamo - afferma Elena Danese, coordinatrice di PLL - è frutto di un percorso che pone al centro la libertà di scelta dei cittadini e orienta gli operatori verso risultati chiari e misurabili. Riteniamo che la nostra esperienza possa essere utile alla definizione di un sistema omogeneo su tutto il territorio nazionale».

Nel corso del Convegno del 13 giugno i vari punti di vista saranno messi a confronto in un workshop al quale prenderanno parte Centri per l’impiego, Anpal, Centri per il lavoro, Regione, sindacati, Italia Lavoro e associazioni datoriali.

Kleos Tv