Vendere pentole, ma anche consulenza

Vendere oggi non è solo capacità di convincere, ma anche altro. Saper entrare in relazione con il potenziale cliente e diventare suo consulente, riuscire a relazionarsi e dargli un consiglio utile e reale che faccia scattare la scintilla per l'acquisto. In alcuni settori, tradizionalmente con il vento in poppa, anche in periodi di stallo economico la vendita va accompagnata da conoscenze di tecniche comunicative e specifiche del settore connesso. Ovvero se vendi pentole speciali o di qualità devi saper consigliare alimenti e prodotti per una cucina di buon livello.

AMC cerca venditori/consulenti
Quindi la vendita nel settore food non più solo prodotto, ma anche servizio e strumento per rendere meglio o cucinare meglio un alimento. Saper vendere, ma anche saper consigliare cosa cucinare con le buone pentole. Una modalità che richiede venditori capaci, ma anche preparati realmente. Molte aziende, tra cui il noto marchio tedesco AMC, con una sua sezione italiana, cercano figure da formare o già predisposte a vendere qualità e consulenza, sulle modalità di preparazione dei cibi. L'azienda, parte di un gruppo internazionale, cerca per il 2017 oltre 1.500 nuovi collaboratori. In particolare, cerca oltre 100 nuovi collaboratori in Piemonte, 120 in Lombardia e 400 in Veneto e Friuli, oltre 160 nel Lazio e Abruzzo, più di 440 nuovi collaboratori in Campania, più di 200 in Puglia e 60 in Calabria. Insomma lavoro per chi ha volontà di vendere previa formazione secondo i canoni aziendali.La vendita di solito viene effettuata con incontri presso le abitazione degli interessati o di gruppi di persone. Quello che conta è l'impegno ed il risultato, infatti l'azienda premia chi raggiunge concreti traguardi di vendita.
 
Un lavoro per tutti
Una strada che tutti possono intraprendere, spiega il direttore generale di AMC Italia Joerg Samulowitz: «È un percorso che non fa distinzioni di età o di esperienze pregresse. In questo lavoro possono trovare soddisfazioni sia giovani al primo impiego, sia persone più adulte, che abbiano o meno esperienza nella vendita: il mestiere, infatti, si impara grazie ai nostri corsi di formazione completamente gratuiti e all’aggiornamento professionale continuo, gestito dai nostri uffici in tutta Italia e da coach professionisti. In azienda ci sono tante storie di successo, che riguardano anche persone over 50, che solitamente fanno fatica a rimettersi in gioco nel mondo del lavoro, e che invece si sono viste premiate».
Quello della vendita diretta, infatti, è un lavoro altamente meritocratico, in cui i risultati sono direttamente commisurati all’impegno, che è flessibile: «Ci si può gestire il proprio tempo a seconda degli obiettivi, delle aspettative e delle esigenze di conciliazione famiglia-lavoro: la flessibilità è un altro aspetto che rende i nostri consulenti molto soddisfatti» aggiunge sempre Samulowitz. C’è, insomma, spazio per chi desidera aggiungere un’entrata al proprio reddito, come per chi punta a una carriera professionale con guadagni più alti: «Abbiamo tanti esempi di giovani - conclude il direttore generale - che nel giro di breve tempo hanno messo da parte abbastanza per cominciare una vita indipendente».
 

Kleos Tv